EURO 2007

CARATTERISTICHE TECNICHE EURO 2007 UNI EN1004
 Montanti in tubo acciaio ø 45×1,5×145,4 di h.
 4 ruote girevoli ø mm. 200 con freno
 Dimensione base cm. 93×203 senza stabilizzatori
 Altezza base con ruote cm. 54
 Altezza sopralzo completo cm. 150
 Dimensione piano lavoro cm. 189,5×78,5
 Portata complessiva (persone comprese)
 distribuita sui vari ripiani Kg. 303
 Zincatura elettrolitica
 Altezza massima struttura mt. 12,54 all’interno di edifici
 Altezza massima piano di lavoro mt. 11,46 all’interno di edifici
 Altezza massima struttura mt. 9,54 all’esterno di edifici
 Altezza massima piano di lavoro mt. 7,86 all’esterno di edifici

COMPOSIZIONE BASE
 N° 2 telai tubo ø 50×1,5 da cm 107,2 con piastra e ruote con freno ø mm. 200
 N° 2 collegamenti in tubo quadro da cm. 192,20 di lunghezza
 N° 2 collegamenti in tubo rettangolo da cm. 203,40
 N° 4 livellatori con piattello ø mm. 160

COMPOSIZIONE SOPRALZO
 N° 2 montanti o spalle in tubo acciaio ø 45×1,5 con 5 traversini zigrinati da mm. 40x20x1,2
 N° 2 laterali di collegamento in tubo rettangolare
 N° 2 serie da 4 aste di controventatura con tenditore

COMPOSIZIONE SOPRALZO TERMINALE
 N° 2 montanti o spalle con 5 traversini zigrinati da mm. 40x20x1,2
 N° 2 laterali doppi di chiusura con terminali
 N° 2 serie da 4 aste di controventatura con tenditore

DIFFERENZE TRA UNI EN1004 E D.L.vo 09.04.2008 N° 81

Le torri mobili Euro 2007 e Euro 2011 sono costruttivamente conformi sia alla Norma Tecnica UNI EN 1004 che al D.L.vo 09.04.2008 n° 81, le differenze sono nelle possibilità di utilizzo.
– Nel caso di utilizzo secondo UNI EN 1004 le torri mobili possono avere un’altezza massima consentita del piano di lavoro pari a 8,0 mt all’esterno di edifici e a 12,0 mt all’interno di edifici. Le torri mobili devono essere montate rispettando scrupolosamente una delle configurazioni standard riportate nel Manuale d’Istruzioni. È obbligatorio l’uso delle staffe stabilizzatrici per altezze del piano di lavoro superiori a m 2,46.
È consigliato (non obbligatorio) l’ancoraggio ad una struttura fissa stabile.
– Nel caso di utilizzo secondo il D.L.vo 09.04.2008 n° 81 gli stessi ponteggi possono avere un’altezza massima consentita del piano di lavoro pari a 15,96 mt. Devono obbligatoriamente essere ancorati ad una struttura fissa stabile ogni 2 alzate. Possono avere anche un solo piano di lavoro montato, naturalmente completo di tavole fermapiede e di parapetti. Devono avere le ruote della base bloccate con cunei. L’utilizzo delle staffe stabilizzatrici è facoltativo.

ALTRA COMPONENTISTICA
 Da 1 a 3 piani di lavoro con botola e tavole fermapiedi a seconda dell’altezza
 Da 1 a 6 coppie parapetti
 N° 4 staffoni o barre laterali da mt. 2 ,10 di altezza
ACCESSO AL PIANO DI LAVORO
È obbligatorio accedere ai piani di lavoro dall’interno della torre, i traversi dei telai laterali portanti costituiscono la scala di accesso. Le persone addette ad usare il ponteggio devono indossare un dispositivo anticaduta collegato a cintura di sicurezza che limiti la caduta libera a non più di m 0,70.
Detto dispositivo deve scorrere lungo una fune ancorata superiormente all’ultimo traverso dell’ultimo telaio laterale portante ed inferiormente al blocco porta-ruote della sezione di base.
Il dispositivo anticaduta, la cintura di sicurezza e la fune di trattenuta devono essere di tipo omologato.

Richiedi Informazioni

Nome (richiesto)

Email (richiesto)

Messaggio

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy del sito e acconsento al trattamento dei dati personali.
pagina d’informativa sulla privacy